Reading

Lettura estratto del libro”La lettrice di Cechov” di Giulia Corsalini.

Ricordi che solo a sfiorarli mi facevano rivoltare lo stomaco di pena. L’appartamento dell’infanzia di Kàtja. Quattro stanze riscaldate da una stufa a legna, dipinte di rosa: due camere, un bagno, una cucina e le finestre senza tende; il pavimento, di legno scuro, segnato da vari graffi e ammaccature, lucido, caldo. Un mobilio arrangiato, di cui ricordavo, caricandolo di significato, soprattutto un divano rigido, a fiori, acquistato dopo nove anni che abitavamo in quella casa (fino a quel giorno avevamo guardato la televisione, avevo allattato, eravamo stati abbracciati sulle sedie traballanti, di formica e acciaio, della cucina).

Oggi su Radio Blog News vi proponiamo l’ascolto di un estratto tratto dal libro “La lettrice di Cechov” di Giulia CorsaliniEdizioni Nottetempo, che proprio in questi giorni si è aggiudicato il Premio Narrativa Bergamo.

Voce: Chiara Pugliese – Musica: Gnossienne n.1 di Erik Satie

Buon ascolto!

La lettrice di Cechov cover
Please follow and like us:
Facebook
Twitter
Follow by Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.